WikiPoesia

Wiki-Poesie Vol.1 “Spegneranno tutti i lumi”

Poeti: Massimo Baglione, Andrea Bufalini, Marianna De Lellis, Andrea Galli, Iago, Patrizia Mazzonetto, Sabina S., Anna Surico, Carlo Trotta, Luigi Zagaria, Lorenzo Zanierato

Curatori: Andrea Galli e Carlo Trotta

Ideatore: Andrea Galli


Wiki-Poesie Vol.2 “La felicità è una piccola cosa”

Poeti: Mirko Annunziata, Massimo Baglione, Andrea Bufalini, Giovanna Casapollo, Cristina Castello, Sandra Cervone, Marianna De Lellis, Concetto Di Francesco, Andrea Galli, Iago, Marina Minet, Pietro Pancamo, Francesca Pellegrino, Sabina S., Carlo Trotta, Dario Vincenzo Villaccio, Luigi Zagaria, Lorenzo Zanierato

Curatori: Andrea Galli e Carlo Trotta

Ideatore: Andrea Galli


Wiki-Poesie Vol.3 “Le solitudini di Aradollo”


Le solitudini di Aradollo

Poeti: Mirko Annunziata, Michela Belli, Enrico Besso, Andrea Bufalini, Giovanna Casapollo, Cristina Castello, Concetto Di Francesco, Paola Silvia Dolci, Rodica Draghincescu, Andrea Galli, Iago, Maria Rosaria La Marca, Lucrezia Lerro, Menotti Lerro, Massimiliano Martines, Patrizia Mazzonetto, Ester Napolitano, Augusto Orrel, Pietro Pancamo, Luca Paragano, Manolo Pascucci, Francesca Pellegrino, Luca Pietrosanti, Mani Rao, Sabina S., Sara Shik-Shehade, Anna Surico, Visar Sylaj, Carlo Trotta, Luigi Zagaria, Lorenzo Zanierato
Curatori: Andrea Galli, Iago, Francesca Pellegrino, Carlo Trotta  
Ideatore: Andrea Galli


Dal Progetto Wiki

[..] Quello che qui si tenta di creare è un’opera complessa, che non si può scrivere da soli. E’ basata sull’idea della wikipedia, l’evento culturale online più grande che esista. Tramite la collaborazione di diversi autori e l’idea delle poesie istantanea è possibile scrivere un’opera veramente importante, forse la prima opera di poesia contemporanea del 21smo secolo. La struttura dell’opera può essere come segue: una specie di antologia alla Spoon River, dove ogni poesia è un tassello che descrive un personaggio e ogni tassello referenza degli altri (il tutto inquadrata da una poesia prologo ed una per epilogo, a temi biblici: creazione e fine del mondo). La diversità degli stili è giustificata dalla struttura stessa dell’opera. Le referenze tra i tasselli generano una coerenza e un effetto artistico stupefacente. La densità di referenze tra i tasselli deve essere sufficiente per generare un effetto a ragnatela. I temi e i simboli principali possono essere definiti nel prologo. Data la struttura a mosaico e ragnatela c’è posto per molta creatività. Il titolo del primo volume è “Spegneranno tutti i lumi“, ispirato da gli ultimi versi dell’Epilogo il quale è una rielaborazione di un sonetto di G.Belli. Il titolo del secondo volume è “La felicità è una piccola cosa” ispirato ad una famosa poesia di Trilussa. Il titolo del volume 3 è “Le solitudini di Aradollo”. Aradollo è il nome di un paese immaginario usato come pretesto allegorico per contenere i tasselli della produzione poetica del vol.3. Tutti sono incoraggiati a tentare di comporre i poemi tenendo conto di questa ambientazione[..]

Lascia un commento


*